Vita finanziaria e risparmi: prosperare in poche mosse

Obiettivo RISPARMIO e prosperità!

In questo articolo voglio raccontarvi come gestisco alcuni aspetti delle mie finanze per darvi qualche spunto e iniziare da subito a risparmiare ed investire.

Leggete l’articolo fino alla fine, perché vi consiglierò delle applicazioni e degli strumenti che saranno di fortissimo aiuto in questo percorso!

Il primo passo sarà capire quanto del vostro denaro dedicare alle spese (necessarie e superflue), liquidità e investimenti. Poi vedremo come risparmiare senza troppi sforzi, per piantare dei piccoli semi per il futuro che daranno vita a grandi alberi!!!

La Contabilità familiare

Il primo passo da fare per dare inizio alla nostra strategia di crescita è conoscere le nostre spese ed il budget a disposizione.

Il denaro è la materia prima con cui affrontiamo la maggior parte degli aspetti della nostra vita, non possiamo gestirlo in modo casuale:

per capire le nostre finanze dobbiamo partire da una base, il nostro passato. Non possiamo partire da congetture e ipotesi sul futuro, abbiamo bisogno di fare una foto del nostro potere finanziario sulla base di numeri certi.

Vi consiglio di iniziare con carta e penna, riportando su un foglio tutte le spese fisse che avete ogni mese, senza dimenticare le spese annuali, che vanno spalmate su tutti i mesi. Annotate quindi le spese per le vostre utenze di luce, gas, cibo, vestiti, affitto, mutuo, l’assicurazione della vostra auto, le spese di tenuta conto della vostra banca e così via.

Queste ultime spese sono annuali, quindi le dividerete per i dodici mesi e ne considererete solo un dodicesimo, come se fosse una quota da accantonare ogni mese per il pagamento.

A questo punto, sommando tutte le voci, avrete un’idea delle vostre spese mensili fisse.

Ora veniamo alle entrate, anche in questo caso, sommiamo tutte le nostre entrate mensili e solo la quota parte mensile di quelle annuali.

Facendo la differenza tra le due voci ENTRATE-SPESE avremo un’idea del surplus di denaro di cui possiamo godere ogni mese.

Attenzione, surplus non vuol dire risparmio. Non dimentichiamo che il denaro è fatto anche per divertirci e godere della vita, dovremo quindi decidere la quota parte di denaro da dedicare alle nostre spese “superflue”. Vediamo come fare…

Budgeting: La regola del 50-20-30

 

Sicuramente ogni caso è a sé, per questo tutte le regole che riporto vanno tarate sulla vostra vita e sulle vostre esigenze, tuttavia bisogna darsi delle regole…

La regola del 50-20-30 è stata suggerita da Elisabeth Warren sulla rivista americana Forbes. La Warren è una professoressa di Harward e suggerisce di suddividere il proprio reddito in questo modo:

  • Il 50% del reddito andrebbe dedicato alle spese essenziali, tutto quello che ci occorre per vivere. Ad esempio le spese per affitto, cibo, trasporto e così via;
  • Il 20% dovrebbe essere risparmiato sotto forma di liquidità o investimenti;
  • Il restante 30% deve essere destinato alle spese discrezionali. Rientrano quindi in questa quota i nostri divertimenti, passioni ed altre spese non strettamente necessarie, ma che in qualche modo ci fanno vivere meglio (es.  l’acquisto di quelle scarpe tanto sognate).

Supponiamo di godere quindi di una entrata mensile di 2.000 euro: con questa somma dovremmo fare in modo di utilizzare 1.000 euro per le nostre spese necessarie, 600 euro per le nostre spese “discrezionali” e risparmiare/investire i restanti 400 euro.

Come vi anticipavo, questa non deve essere per voi una regola ferrea, ma una volta fatti i conti potrete decidere in autonomia quanta quota di capitale dedicare alle tre tipologie di spesa, l’importante è essere consapevoli di quel che state facendo, numeri alla mano!

Perché risparmiare e perché investire?

La risposta alla domanda è molto semplice, il perché è dovuto al fatto che nella maggior parte dei periodi economici il denaro contante perde valore nel tempo. Questo fenomeno è dovuto all’inflazione. In sostanza, il denaro che possedete oggi potrà comprare meno quantità dello stesso bene domani per via dell’aumento dei prezzi.

Oggi i valori dell’inflazione (aumenti dei prezzi al consumo) sono molto bassi, ma negli anni ’70 erano molto alti e questo era dovuto al fatto che era possibile in Italia (ad esempio) stampare nuova moneta e, laddove era necessario politicamente, l’aggiunta di moneta in circolazione ne faceva disperdere il valore. È una regola molto semplice, quanto più un bene è scarso e raro tanto più aumenta il suo valore, la moneta non è molto diversa da qualunque altra merce di scambio. Ecco perchè una utilitaria negli anni 70 costava meno di un milione di lire, il corrispondente di circa 550 euro di oggi.

Adesso non abbiamo livelli di inflazione altissimi, ma l’inflazione è sempre dietro l’angolo e se possiamo investire 100 euro, di cui non abbiamo bisogno oggi, per avere un maggiore potere di acquisto domani, perché lasciarli liquidi?

Non dimentichiamo che per avere soldi da investire però bisogna prima risparmiare.

Il risparmiatore intelligente inventa mille modi per risparmiare. Con questo non intendo che si priva di tante cose, ma che è in grado di costruire dei piccoli gruzzoletti per il futuro, senza sforzo, evitando di spendere il superfluo.

Una cosa molto importante è non privarsi di nulla di indispensabile. Si può iniziare con cose semplici: la sera tornate a casa e liberatevi delle vostre monete da 0.5, 1 e 2 euro (le altre fanno solo volume, meglio spenderle) mettendole in un bel salvadanaio. Vedrete che probabilmente a fine anno avrete collezionato i soldi per coprire la spesa dell’assicurazione della vostra auto senza nemmeno accorgervene.

Mettere da parte soldi deve diventare un piccolo tratto della vostra personalità, che non peserà per nulla sulle vostre abitudini di vita. Il denaro che mettete da parte e che non considerate sarà un regalo che farete a voi stessi domani e che vi alleggerirà delle vostre piccole spese lasciandovi più denaro da dedicare a voi stessi ed agli investimenti.

Gestione diretta o risparmio gestito?

Il tema degli investimenti è abbastanza complesso, se siete appassionati di trading e volete in prima persona gestire i vostri investimenti, prendendovi tutto il tempo che vi occorre per studiare, vi consiglio di far riferimento al mio libro Prospera: Strategia di pianificazione finanziaria e di investimento azionario 

Tuttavia una alternativa efficace alla gestione diretta esiste. Voglio indicarvi una piattaforma con la quale mi sto trovando molto bene, ovvero Moneyfarm. Questo fornitore di servizi si occuperà della gestione dei risparmi che gli affiderete, per conto vostro. Al momento dell’iscrizione vi sottoporrà un questionario ed in base ai vostri obiettivi ed alle vostre esigenze costruirà e gestirà per voi i vostri portafogli. Io lo utilizzo da un po’ e devo dire che sto ottenendo delle performance veramente sorprendenti. Inoltre utilizzando questo codice MF244996 al momento dell’iscrizione riceverete uno sconto sul costo di gestione (già molto basso) per 6 mesi.

La gestione delle spese discrezionali

 

A questo punto sappiamo quanto dedicare alle spese essenziali, quanto a “risparmio e investimenti” e quanto alle spese discrezionali.

Personalmente mi piace gestire il conto delle mie spese discrezionali in modo del tutto separato rispetto al resto, per questo ho cercato un conto gratuito e innovativo con carta dedicata, prelievi anche di piccole somme gratuiti e così via. Personalmente per questo servizio ho scelto N26 e mi sto trovando benissimo.

Ogni mese quindi prelevo la somma che ho deciso di utilizzare per le mie spese discrezionali e la bonifico su questo conto, so che durante il mese potrò spendere solo quella somma e questo mi aiuta ad avere un limite. Su N26 accredito anche eventuali somme di denaro ottenute da lavoretti o regali che non hanno a che fare con il mio reddito principale e quando raggiungo la mia paghetta mensile già con queste (il che è uno stimolo a procurarmi altre entrate) non effettuo il bonifico e quindi i miei risparmi liquidi sul conto principale aumentano.

N26 fornisce inoltre la possibilità di creare un piccolo salvadanaio digitale sul quale giorno dopo giorno possiamo decidere in automatico di risparmiare piccole somme di denaro, anche pochi centesimi al giorno.

Ma tenetevi forti, il mio gioco del risparmio non finisce qua…

Sul mio conto N26 appositamente creato per le spese discrezionali, adotto altre piccole tecniche di risparmio e investimento utilizzando delle applicazioni di cui vi lascio link, descrizione e codice per ricevere dei bonus:

OVAL

Inserisci il CODICE: LCKN814BU ed otterrai € 5 . Questa è davvero una app fantastica.

Una volta collegata al vostro conto (io uso N26) potrete definire delle piccole regole di risparmio settimanali, oltre che ricevere tanta formazione ed un percorso guidato che vi accompagnerà sulla strada del risparmio e degli investimenti.

L’app permette di definire tantissime regole per mettere da parte dei soldi, io ad esempio ho impostato le seguenti:

  • metto da parte 30 centesimi ogni volta che pubblico un post su facebook;
  • metto da parte dei soldi se non faccio un certo tot. di km al giorno a piedi (l’app è compatibile con google fit);
  • arrotondo sui centesimi ogni volta che effettuo un pagamento con la carta, ad esempio se spendo 23,67 centesimi, metto da parte 33 centesimi di euro.

In questo modo posso spronarmi ad avere comportamenti virtuosi ed allo stesso tempo risparmiare senza neanche accorgermene. Ma le sorprese di OVAL non finiscono qua! Ogni domenica sera, OVAL preleva i soldi accumulati nella settimana e li accumula per voi. Potrete tenerli nel vostro salvadanaio digitale o investirli comodamente su differenti tipologie di ETN (sono dei fondi). E’ possibile fare investimenti con importi minimi di 10 euro in modo facile e immediato. Quindi risparmierete e investirete, tutto su un’unica piattaforma. Potrete inoltre impostare delle regole di investimento automatiche settimanali. Devo ammettere che da utilizzatore la trovo stupenda.

Gimmi5

sviluppata da AcomeA SGR – consente di risparmiare piccole o grandi somme di denaro, a partire da 5 euro. Non ci sono vincoli di durata, importo o periodicità. Di fatto è un salvadanaio digitale e dinamico, che consente di investire piccole somme in prodotti di investimento semplici, diversificati e gestiti professionalmente. Molto simile a OVAL, con la differenza che si possono anche creare degli obiettivi e cercare dei sostenitori per gli stessi. Per diversificare anche su questi piccoli investimenti io ovviamente ho scelto anche questa. Se volete utilizzarla, inserendo il codice promozionale LUCACAR013 vi verranno accreditati 5 euro di bonus.

Coinbase 

permette di acquistare, vendere e conservare valuta digitale (come i Bitcoins) in modo semplice e sicuro.

Registrandosi a partire da questo link si riceveranno 10$ di Bitcoin non appena si acquisteranno o venderanno almeno 100$ di valuta digitale.

Io utilizzo coinbase come portafoglio per le valute digitali, con una spesa di circa 130 euro, investendo una media di 5 euro su ognuna, si arriva a possederle tutte. Non si sa mai… se dovesse ripetersi qualche bolla sulle criptovalute, anche con un investimento così piccolo, penso sia sempre meglio esserci!

Il mio obiettivo, da investitore e non da consulente, è di portarvi la mia esperienza per darvi qualche spunto per orientarvi nella gestione del risparmio. Ovviamente i miei non sono dei consigli finanziari e non siete tenuti a seguirli. Vi posso dire però che poter ascoltare l’esperienza di una persona che ha già avuto a che fare con i vostri dubbi e si è trovato nella vostra situazione potrà sicuramente darvi un punto di vista chiaro e permettervi di perdere meno tempo e denaro possibile con tentativi inutili e deleteri.

Non posso che augurarvi serenità e prosperità, sperando di essere stato gradito con la condivisione della mia esperienza, invitandovi a seguire questa rubrica per ricevere tanti altri consigli su risparmi, investimenti e gestione del denaro.


Risparmi